4PNE19 - Programma

Programma del week-end

VENERDÌ 21 GIUGNO

Il comitato di accoglienza della transalpveneta sarà lieto di ricevervi dal pomeriggio presso la struttura che ci ospiterà durante questi tre giorni. http://www.hotelalpian.com

La sera ceneremo in Hotel, a seguire ci sarà un breve briefing per i dettagli del giorno seguente, al termine del quale potrete rilassarvi comodamente nella zona bar.

SABATO 22 GIUGNO

Partenza ore 9.00 tassativamente con il pieno di benzina, fatelo prima di arrivare all'hotel!
( il distributore più vicino si trova a: Vigolo Vattaro 6Km circa.)

La prima sosta è prevista dopo soli 15 Km, ma non disperate ci rifaremo dopo avere visitato “Forte Belvedere”.

Il forte, costruito dall'esercito austrungarico tra il 1908 e il 1912 è l'unico delle sette fortezze circostanti rimasto integro e risparmiato dal regime fascista durante la seconda guerra mondiale, che a quel tempo necessitava di acciaio per l'industria bellica, impiegato in grande quantità nella costruzione dei forti nella prima guerra, obsoleti e inservibili nella seconda.

Terminata la visita proseguiremo verso la val d'Adige, scenderemo fino a Rovereto per poi salire al “Pian delle Fugazze” percorrendo la SP 89 e successivamente la SS 46, un vero paradiso per i fanatici delle curve ...

Riunito il gruppo, passeremo ai piedi del Monte Pasubio (teatro di grandi battaglie durante la prima guerra mondiale) e molto apprezzato oggi dagli appassionati delle escursioni in montagna per la famosa “Strada degli Eroi” e ancor più suggestiva “Strada delle 52 gallerie”, una mulattiera con dislivello di circa 800m e una lunghezza di oltre 6Km, che purtroppo non potremo ammirare, ma che potrete comunque apprezzare cliccando al seguente link: Strada delle 52 Gallerie del Pasubio - Rifugio Papa

Proseguiremo ancora per poco sulla SS 46 fino alla località “Ponte Verde” dove prenderemo la strada che conduce a Passo Xomo, per poi scendere al laghetto di Posina, dove pranzeremo presso l'omonimo ristorante: Ristorante - Al Lago di Posina

Dopo esserci rifocillati a dovere risaliremo in sella per raggiungere un altro sito di rilevante importanza dal punto di vista storico, il Monte Cengio: Cengio.

Difeso fino allo stremo dall'esercito italiano e con grandi perdite da entrambe le parti è stato dichiarato “Zona Sacra”.

Non potendo percorrere il sentiero di arroccamento, arriveremo con le moto fino al rifugio “Il Granatiere” dove ci fermeremo per una breve escursione a piedi nella zona circostante, per vedere le trincee scavate nella roccia e parte del sentiero.

Faremo poi la strada a ritroso fino a ricongiungerci con la SP 349 che passando per Roana e Lavarone ci riporterà fino all'hotel, dove ci attenderà una doccia rigenerante e un'ottima cena.

DOMENICA 23 GIUGNO 

Partenza ore 09.00 rigorosamente con il pieno di benzina (che avremo provveduto a fare autonomamente alla fine del giro di sabato, prima di rientrare all'hotel).

Percorreremo la SS 349 in direzione di Vigolo Vattaro per poi proseguire fino al collegamento con la SP 131 che passando il paese di Mattarello ci porterà di nuovo in val d'Adige. Attraversato il ponte seguiremo il corso del fiume sulla sponda destra fino alla località Zuane, dove prenderemo la strada che ci condurrà fino al Santuario di Madonna della Corona, un vero gioiello incastonato nel Monte Baldo (alcune immagini del Santuario)

Per godere a pieno di questa meraviglia, dovremo parcheggiare le nostre moto e seguire il sentiero che ci condurrà fino al Santuario.

Dopo la visita risaliremo dal medesimo sentiero e il nostro appetito non mancherà di farsi sentire, ecco allora venirci in soccorso “malga Ime” con i suoi ottimi piatti tipici - Malga Ime

Pranzeremo in compagnia per poi salutarci e darvi appuntamento al 4 Passi 2021!


Lissta - Transalpisti in Italia - mailing list
www.transalp.it
Transalpveneta - transalp isti nel (Tri)Veneto - mailing list

Gruppo Triveneto (e oltre) della Lissta Transalp - Copyright © 2006 - 2019 transalpveneta.it - Disclaimer